The Principato of S. Bernardino

Il Principato di San Bernardino è un’isola, situata nel Mar Rosso, tra la costa occidentale dello Yemen e l’Eritrea, che fa parte dell’arcipelago dello Jebel Zubair.

E’ uno stato indipendente e sovrano, legittimamente soggetto di Diritto Internazionale, esercita le funzioni sovrane in tutto uguale a uno Stato Estero; in quanto tale ha facoltà di diritti e di obblighi derivanti dall’Ordinamento Giuridico Internazionale; ad Esso competono le Immunità Giurisdizionali e Tributarie con il trattamento giuridico spettante agli Stati; conseguentemente, i provvedimenti pronunziati dai Suoi Tribunali hanno natura di Provvedimenti Giurisdizionali di uno Stato Estero.

Il Principato di San Bernardino è il più moderno Stato del mondo. In un’epoca di globalizzazione, Il Principato non ha “confini” perché il suo territorio o, meglio, i suoi territori sono situati in zone, (soprattutto isole) abbandonate o trascurate dai loro ex Stati sovrani e dai quali ha ottenuto i diritti di proprietà extraterritoriale. Il PSB è, quindi, realmente il primo Stato Internazionale o, meglio ancora, Intercontinentale. Il Principato ha e avrà territori in tutti e cinque i continenti.

Premessa

Con la dichiarazione di indipendenza del 30 settembre 2013, rogata in San Marino e confermata con Apostilla n° 1016/2013 del 07/10/2013, del Segretariato degli Esteri, il Principato di San Bernardino ha assunto la dignità di uno Stato sovrano, soddisfacendo i requisiti del diritto internazionale per il suo riconoscimento nel consesso delle Nazioni e negli organismi sovranazionali. Tali diritti e privilegi sono stati riconosciuti da Sentenza Arbitrale di Riconoscimento del Principato resa esecutiva dal Tribunale Ordinario di Sassari in data 02/01/2017. [scarica qui la Sentenza].

Il Principato possiede un proprio territorio nel mar Rosso, legalmente e pubblicamente rivendicato, libero da vincoli o rivendicazioni di altre nazioni, una propria bandiera, una costituzione democratica e un governo con proprie istituzioni e rappresentanza internazionale. Rivendicazione territoriale e indipendenza sono stati riconosciuti con Atto Notorio per Riconoscimento Internazionale del Principato rogato in San Marino il 30/09/2013, confermato da Apostilla del Segretariato degli Esteri del 07/10/2013. [scarica qui l’Atto]

I suoi cittadini non sono autoctoni e la cittadinanza non viene rilasciata per “ius soli” o “ius sanguinis”, ma per affinità elettiva, aderendo liberamente a un progetto e condividendo gli stessi ideali di S. A. S. Gianni Rolando Principe di San Bernardino. Sono i valori di coraggio e lealtà dell’Antica Cavalleria in difesa dei deboli e degli oppressi, l’impegno degli antichi cavalieri a costruire il Regno di Dio in Terra. A dirla in questi termini potrebbe sembrare un anacronismo, un ritorno all’epoca delle Crociate, ma non è proprio così. Viene semmai recuperato lo spirito che animava i militi di entrambe le cavallerie che si contrapponevano in Terra Santa, sia quella cristiana che mussulmana. I famosi Templari o gli Ospitalieri di San Giovanni, infatti, erano degli ordini cavallereschi con fini e ideali pressoché identici. Non esiste alcun obbligo confessionale nel Principato di San Bernardino, ognuno può pensarla come vuole, non ci sono discriminazioni di razza sesso o fede e, più che al passato, si guarda al futuro, anche se dal passato sicuramente trae ispirazione. Più che ad uno Stato nazionale, sembra infatti organizzarsi sul modello dei Sovrani Ordini Militari e, in particolare, a quello Templare, sovranazionale ed internazionale, con proprie “Commanderie”, sparse in tutto il mondo, non soggette alle autorità nazionali. Come i Templari che inventarono il primo sistema bancario e fecero affluire in Europa le conoscenze del mondo islamico che incrementando i commerci e risvegliando l’economia, diedero avvio al nostro Rinascimento, il Principato si avvale della grande finanza, della scienza e della cultura per contribuire ad uno sviluppo sostenibile del Pianeta e alla felicità del genere umano. Una nuova cittadinanza per chiunque voglia lottare per un mondo più libero, più giusto e accogliente.

AUTOMATIC TRANSLATION »